La storia dell'RD-Club.it PDF Stampa E-mail
Scritto da Enrico Coloturos   
Sabato 28 Novembre 2009 17:35

rd_mirror

 

La nascita dell’RD-Club Italia

Una volta c'erano due amici, con la passione per i motori due tempi. La passione ha poi trovato sfogo pratico nelle moto della serie RD della Yamaha, quindi l'RD 350
e l'RD 500. Ad un certo punto i due amici si sono detti: "perché non creare nel tempo libero un club dedicato alle nostre moto, magari c'è la possibilità di conoscere
qualche altro tipo come noi", e da qui nacque nell'Aprile 2000 il primo club italiano dedicato all'RD 350 ed all'RD 500.
Nei primi mesi del 2002 finalmente il sito del club ha avuto il suo forum... da qui in poi la crescita del club è stata esponenziale...
Al momento il club vanta un forum tecnico, sul due tempi, migliore d'Italia se non addirittura d'Europa.
RD Club Italia, vuole essere e rappresentare la passione, l’ amicizia e lo stare insieme.
A tal proposito riportiamo, estratte dal più prestigioso dizionario Italiano, le definizioni di:

CLUB: Associazione a carattere nazionale per l’ esercizio o il controllo di una determinata attività.

PASSIONE: Momento o motivo della vita affettiva caratterizzato da uno stato di persistente emozione in contrasto con le esigenze della razionalità
e dell’ obiettività.

AMICIZIA: Scambievole affetto costante e operoso, tra persona e persona, nato da una scelta che tiene conto della conformità dei voleri o dei caratteri,
da una prolungata consuetudine. 

Su queste basi, RD Club Italia è soprattutto amicizia, passione, servizio.
L’ associarsi al Club comporta l’ osservanza e il credere in questi valori, il Club si pone come punto di incontro, di servizio e di organizzazione per gli appassionati delle Yamaha RD 350 e 500, per esprimere e realizzare la nostra passione, al di fuori di questo non offre altri benefit.

Il Club, accoglie quindi i possessori e/o gli appassionati delle Yamaha RD 350 e 500, ed è quindi a queste moto e alle loro elaborazioni, esclusivamente dedicato.         

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 06 Gennaio 2010 10:01