RD 350: le origini - La serie YR PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 01 Dicembre 2009 13:44
Indice
RD 350: le origini
La serie YR
La serie RD
La RD 400
Tutte le pagine

 

  

LA SERIE YR 


La serie di 350 cc vera e propria nasce nel 1967, e si chiama YR 1, ed ha l'importante caratteristica di avere il carter motore tagliato orizzontalmente. Il motore 64X54 mm. fornisce 36 CV a 7000 g/m, ha l'albero a gomiti con le manovelle imbiellate a 180° ruotante su quattro cuscinetti a sfera. Il tamburo della frizione è montato sulla destra ,ha 7 dischi ,ed è comandato da un'asta interna all'albero primario. Ora le rapportature sono salite a cinque ed i carburatori sono due Mikuni da 28 mm. Il telaio è totalmente derivato dal modello RD 56 da competizione, con alcune variazioni di irrigidimento con fazzoletti di metallo. I freni sono dei tamburi ora maggiorati ed a doppia camma. Nel 1969 esce la serie YR 2, costretta dall'uscita sul mercato di una moto 350 cc a disco rotante della Kawasaki, che a differenza della versione precedente vanta cilindri a cinque luci, nuovi carburatori, e pistoni con finestre sul mantello.
La vita del modello YR 3 dura neanche un anno ed a Marzo del 1970 debutta la YR 5.
La linea della YR 5 è diversa dalle precedenti sorelle, in quanto risulta decisamente più spigolosa ed aggressiva. Il nuovo restyling si compone essenzialmente di una colorazione nero opaco per quanto riguarda il carter, come i cilindri che hanno l'alettatura squadrata ed interrotta per smorzare le risonanze create dalle vibrazioni. Nel carter cambiano i volantini dell'albero motore ora meno pesanti, le finestre sul mantello del cilindro sono state tolte, ed è stata aumentata la lubrificazione dell'albero motore e dei cuscinetti, oltre a piccole modifiche al cambio ed alla frizione. Per il telaio si parla di derivazione diretta dalla serie TR 2 da G.P. con forcelle modello "Ceriani".
 

 

 

 

 

 



Ultimo aggiornamento Mercoledì 06 Gennaio 2010 13:26